Prato: dal 30 aprile via alle domande online per il contributo straordinario affitto

Sarà pubblicato domani giovedì 30 aprile sul sito web del Comune il bando pubblico per l’assegnazione di contributi a sostegno del pagamento del canone di affitto conseguente all’emergenza Covid-19, fino ad esaurimento delle risorse disponibili stanziate dalla Regione Toscana, pari a 246mila euro.

Le domande per il contributo straordinario potranno presentare fino al 19 maggio.

La domanda di partecipazione deve essere presentata esclusivamente compilando il modulo online, secondo la procedura indicata nel sito internet istituzionale del Comune di Prato – www.comune.prato.it – dalle ore 9 del 30 aprile alle ore 13 del 19 maggio. Visto l’ampio arco temporale, gli uffici raccomandano di non accalcarsi ad accedere alla procedura online i primi giorni, la graduatoria non va in ordine di presentazione.

Per accedere alla procedura di inserimento online l’utente deve essere in possesso alternativamente di una delle seguenti modalità:

A) Autenticazione con il numero della propria carta di identità;

B) Credenziali del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID);

C) Carta Nazionale dei Servizi (CNS);

D) Carta di identità elettronica (CIE);

Il richiedente potrà ricevere informazioni per la presentazione della domanda, rivolgendosi al numero verde del Comune di Prato 800270157 con orario 9-13 e 14-18 dal lunedì al venerdì esclusi i festivi, oppure scrivendo email all’indirizzo sostegno-famiglie@comune.prato.it

Può essere presentata una sola domanda per nucleo familiare: per nucleo familiare si intende esclusivamente quello definito ai fini Isee.

Tra i requisiti per poter presentare la domanda vi sono la residenza anagrafica nel Comune di Prato nell’immobile per cui si richiede il contributo; essere titolari di un regolare contratto di locazione a uso abitativo, regolarmente registrato, riferito all’alloggio in cui il nucleo ha la residenza; assenza di titolarità (per uno o più componenti del nucleo familiare) di diritti di proprietà o usufrutto, di uso o abitazione su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare, ubicato a distanza pari o inferiore a 50 Km dal comune di Prato, oppure in questo caso essere coniuge legalmente separato o divorziato che, a seguito di provvedimento dell’autorità giudiziaria, non ha la disponibilità della casa coniugale di cui è proprietario; avere un valore ISE non superiore a 28.684,36 euro per l’anno 2019 oppure per l’anno 2020; avere subito una diminuzione del reddito da lavoro del nucleo familiare in misura non inferiore al 30% per cause riconducibili all’emergenza epidemiologica da Covid 19, per i mesi di marzo e aprile 2020; nessun componente del nucleo familiare deve essere assegnatario di alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica.

Documentazione. Saranno richiesti, tra le altre cose, la copia del contratto d’affitto e la documentazione comprovante la riduzione del reddito del nucleo familiare.

Erogazione del contributo. Il Comune di Prato, successivamente alla pubblicazione della graduatoria definitiva delle domande ammesse, e verificata la documentazione prodotta dal beneficiario, procederà alla liquidazione del contributo spettante.

Importo: Il contributo è calcolato sulla base del 50% (cinquanta per cento) del canone di locazione, in misura comunque non superiore a 300 €/mese.

Il contributo sarà liquidato esclusivamente tramite accredito sulle coordinate IBAN di conto corrente bancario o postale. Il contributo è erogato fino a 3 mensilità a partire da aprile 2020

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: