Con gli uomini in quarantena, migliaia di tartarughe nidificano sulle spiagge. E’ successo in India

Gli umani in casa in quarantena e così gli animali, indisturbati, si riprendono la loro libertà. La pandemia di coronavirus, che sta costringendo in casa miliardi di persone, sta avendo conseguenze terribili sul genere umano ma decisamente migliori su molte altre specie viventi: l’inquinamento è drasticamente diminuito così come la presenza dell’uomo e ciò sta permettendo a miliardi di animali di condurre una vita più libera. Ne sanno qualcosa le tartarughe marine che in India orientale, lungo le coste dello Stato di Odisha: dopo molti anni sono tornate a nidificare indisturbate approfittando dell’assenza degli uomini, che da sempre rappresentano una minaccia alla loro sopravvivenza. La notizia è stata riportata da Curioctopus.

La tartarughe marine, purtroppo, sono una specie molto fragile, continuamente minacciata dall’inquinamento e da alcune attività umane come la pesca intensiva.

Non è raro assistere a questi fenomeni, ultimamente: lepri e volpi che si riprendono le aree verdi in città metropolitane, come Torino o Milano.

Pochi giorni fa, un’intera famiglia di anatre si spostava per il Quartiere San Donato di Firenze. (PER RILEGGERE L’ARTICOLO CLICCA QUI).

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: