Le iniziative di Esselunga e Coop per evitare le file al supermercato

 

La Coop sta sperimentando dall’inizio di aprile una piattaforma online che si chiama CoD@casa, dalla quale si può prenotare l’ingresso in punto vendita registrandosi e scegliendo una fascia oraria. Dopodiché basta andare al supermercato nella fascia oraria prescelta e mostrare all’addetto all’ingresso la prenotazione (cartacea o su smartphone). In Liguria il servizio è attivo nell’Ipercoop ai centri commerciali L’Aquilone di Genova, Il Gabbiano di Savona e Le Terrazze a La Spezia, e a Genova nel supermercato di Corso Europa e nel superstore “Antonio Negro”.

La sperimentazione di Esselunga, invece, non è ancora stata comunicata ufficialmente, ma è stata pubblicizzata presso alcuni punti vendita di Milano: il procedimento è simile a quello della Coop, ma funziona attraverso un’app che si chiama Ufirst, che già offre questo servizio per banche e uffici pubblici. Il servizio sembra per ora attivo per due supermercati di Milano – quelli di Viale Umbria e di Via Feltre (un terzo, quello di via Viale Famagosta, è segnalato dall’app ma il servizio non sembra attivo) – e per i supermercati di Sesto Fiorentino, Biella e Verona.

In questo caso la registrazione si può fare direttamente con l’app, cliccando sul punto vendita prescelto (a Milano è permesso mettersi in coda fino a due ore e mezza prima della chiusura in uno, fino a un’ora prima nell’altro, e in altre città fino a un’ora prima). Ufirst funziona diversamente rispetto alla piattaforma della Coop: invece di scegliere una fascia oraria, è possibile mettersi in una fila virtuale di cui l’app ci comunica l’andamento, dicendoci quante persone mancano prima di noi e avvertendo con una notifica dieci minuti prima che il nostro turno arrivi, per darci il tempo di arrivare al supermercato.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: