In altro luogo

L’ospite di oggi è Dario Pepe, grandissimo poeta e uomo dalla raffinata ironia.

 

In altro luogo

il corpo mutato riassapora

il furore felino della pelle

trama dolciastra che reitera

quando i cristalli del respiro

s’incuneano nella memoria

col passo temerario del nemico.

Chilometri quadrati di visioni

negli occhi accartocciati

anche le pause si rotolano

sulla curva della gola

tra i tuoi seni

nel soffio della giovinezza

che mi asseta.

Sento il torace esplodere

come una cellula esausta

gli angeli balzare in aria

come proiettili infuocati.

Le ossa dell’inquietudine

fanno da cupola

all’avere inesaudito del tuo corpo

schiuso aroma bisbiglia

il codice interrotto dei sensi.

 

Dario Pepe

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: