Prato: si torna a giocare sugli scivoli, da oggi accessibili aree attrezzate per il gioco e il fitness

Si torna a giocare su scivoli e altalene, ad allenarsi utilizzando le attrezzature fitness delle aree pubbliche. E’ stata firmata dal sindaco Matteo Biffoni l’ordinanza che prevede da oggi, martedì 16, la riapertura delle aree attrezzate per il gioco dei bambini, delle attrezzature per il fitness e per le attività sportive, che sono poste all’interno di parchi e giardini pubblici. Da oggi quindi riapre i cancelli anche il parco Giocagiò, ultimo spazio rimasto chiuso dato il divieto di utilizzo dei giochi. “Nel parco Giocagiò in questo periodo di chiusura sono stati rimessi a posto, scartati e verniciati i giochi in legno – spiega l’assessore alal città Curata Cristina Sanzò -. Un lavoro di manutenzione importante per restituire oggi il parco della città”.

Un’apertura che porta con sé anche un accurato “piano anticontagio”. I bambini dovranno essere accompagnati da un maggiorenne che dovrà preoccuparsi dell’igenizzazione frequente delle mani dei piccoli. Chi accede alle aree giochi deve essere munito di mascherina, da indossare ogni qual volta non sia possibile mantenere la distanza interpersonale di un metro, e di gel lavamani. L’uso della mascherina non è obbligatorio sotto i sei anni di età e in caso di disabilità con difficoltà respiratorie. Inoltre è vietato l’ingresso a coloro che hanno una temperatura superiore a 37.5 gradi. Nel caso del parco Giocagiò sarà creato un percorso di entrata e uscita così da evitare assembramenti.

Anche per l’uso delle attrezzature fitness è necessario utilizzare frequentemente gel lavamani e avere con sé la mascherina da utilizzare quando non è possibile garantire il distanziamento di un metro. Tutte le attrezzature, così come i giochi, saranno disinfettate periodicamente.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: