Da oggi, domenica 14 giugno, ritorna in servizio la Porrettana

Da domenica 14 giugno torna in servizio il treno della linea Porrettana. Il servizio ferroviario, interrotto lo scorso marzo a causa del Covid-19, riprenderà in forma sperimentale solo di domenica, con l’intento di favorire una fruizione turistica della linea con un importante novità. Per la prima volta, infatti, il servizio prevede un collegamento diretto da Firenze verso la montagna.

«Una novità importante dal punto di vista sia turistico che territoriale – afferma l’assessore al turismo Alessandro Sabella – che vede per la prima volta un treno che collega la stazione di Firenze Santa Maria Novella a Porretta Terme. Un’occasione unica che consentirà a chi proviene da Firenze e dintorni di scoprire il centro storico di Pistoia, borghi come Castagno, frazioni da cui passano importanti cammini come Piteccio e Sammommè, stazioni antiche come quella di Pracchia fino ad arrivare al luogo prediletto dello scrittore Tiziano Terzani, Orsigna, dove si possono ammirare gli essiccatoi in cui si produce la farina di castagne».

Il treno che viaggerà da domenica prossima potrà ospitare un totale di 130 posti a sedere disponibili (si tratta del 50 per cento dei posti offerti), con possibilità di trasporto bici. Il treno partirà da Firenze alle 8.44 e raggiungerà Porretta Terme alle 10.15. Durante la giornata verranno effettuate varie corse fra Porretta Terme e Pistoia, servendo tutte le stazioni della tratta. L’ultimo treno partirà da Porretta Terme alle 18.24 per arrivare a Firenze SMN alle 20.08.

Nella tratta Firenze-Pistoia fermerà a Rifredi, Sesto, Prato Centrale, Prato Porta al Serraglio, Montale. L’accesso al treno avverrà con titolo di viaggio ordinario.
Rafforzata l’offerta anche durante i giorni feriali: alla coppia di bus, rimasta anche nel periodo del lockdown, con servizio diretto ai pendolari, si aggiungono altre corse di bus in orari utili per i turisti oltre che per i pendolari.

 

Il servizio ferroviario verrà sospeso per il periodo dal 13 luglio al 9 agosto per lavori programmati sulla linea, per poi riprendere per l’intero periodo estivo.

«Peccato – commenta l’assessore Sabella – che i lavori alla linea, che causeranno l’interruzione del servizio ferroviario, si terranno proprio in uno dei periodi di maggior affluenza turistica per la nostra Montagna».

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: