Da cibo da fast food a scelta trendy: oggi è la giornata mondiale dell’hambuger!

Oggi è la Giornata Mondiale dell’Hamburger! Che siate a dieta oppure no, non c’è scusa che tenga: è l’occasione giusta per festeggiare uno dei più noti piatti al mondo che viene modificato e gustato in tante varianti. E possiamo dirlo: l’Hamburger non è più un piatto da fast food, disprezzato e da molti definito “cibo spazzatura”. Le sue varianti sono infinite e cambiano da Paese a Paese. E’ molto apprezzato l’hamburger di pesce e quello vegetariano.

Non è facile ricostruire la storia dell’hamburger, perché antenati di questo amatissimo panino risalgono a tempi antichi. Tra questi illustri antenati troviamo la tortilla, rinvenuta nella Valle de Tehuacánche ha almeno 7.000 anni; il roti, in India, le cui prime testimonianze sono da datare intorno a 4.000 anni fa. Il primo vero capostipite dell’hamburger ci porta all’epoca romana, con il nome di panis ac perna, specialità che spopolava nei mercati urbani, precursore del moderno street food.

Tra il Settecento e l’Ottocento acquistò popolarità l’hamburg steak, una bistecca di carne tritata e pressata che prende il nome dalla città di Amburgo, la seconda città più grande e importante di Germania. Con il passare dei decenni gli emigranti tedeschi che andavano a cercare fortuna negli Stati Uniti, consentirono a questa pietanza di arrivare nelle cucine americane. Qui l’hamburger è diventato un simbolo non solo della cucina americana, ma di un vero e proprio stile di vita.

Oggi l’hamburger è un piatto conosciuto in tutto il mondo, sia nella sua ricetta originale, con hamburger di carne bovina, ketchup, senape, cipolla e pane, sia nelle sue numerose varianti.

 

L’hamburger va assaporato in piccoli morsi, girando continuamente fino ad arrivare al centro. Un piccolo stratagemma grazie al quale il panino durerà di più. Niente posate: l’hamburger va mangiato con le mani.

In Italia le varietà dell’Hamburger sono infinite: e visto che siamo in Toscana, uno che sicuramente è particolarmente apprezzato nei pub e nelle birrerie è l’hambuger di chianina. I puristi storceranno il naso, ma noi lo adoriamo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: