Le Costellazioni famigliari spiegate da Ilaria Vannucci

Le Costellazioni Familiari sono un metodo esperenziale per portare alla luce le vere dinamiche delle relazioni all’interno di un sistema come quello famigliare. Ideate da Bert Hellinger e poi evolutesi via via negli anni , le Rappresentazioni Sistemiche si sono diffuse e sono usate per capire in modo semplice e diretto come si muovono i sistemi in diversi ambiti. Le Costellazioni Familiari sono un metodo di presa di coscienza e risoluzione delle più diverse problematiche della nostra vita: dallo stato di malessere psichico, a sintomi fisici di varia natura. Lasciando agire la manifestazione dei nostri livelli inconsci e osservandone la rappresentazione scenica, possiamo dialogare con ogni componente dei vari sistemi e comprendere a fondo l’origine del disagio o del sintomo e quindi reintegrare nel sistema l’elemento mancante o rimettere ordine

Chiediamo un parere a Ilaria Vannucci, professionista di Prato che si occupa di Counselling sistemico. Nel corso degli anni ha maturato esperienze professionali nello sviluppo e nella consulenza alla professione, sia in contesti organizzati e strutturati come le aziende sia al singolo individuo .
Le sue competenze integrate  sono rivolte a migliorare il livello presenza attraverso tecniche di mindfulness e discipline corporee.
Parte centrale del suo lavoro sono la crescita dell’individuo in funzione della crescita evolutiva del sistema di cui fa parte .

Ciao Ilaria, oggi parliamo di costellazioni. Questo metodo è basato sul fatto che il passato ha un’importanza?

La risposta la troviamo nella sistemica. Ognuno di noi appartiene a più sistemi che sono molto di più della somma delle persone che vi appartengono. Un sistema è come un ‘”Entità viva” con delle caratteristiche ben precise che vanno a influenzare ogni suo componente, e ogni suo componente influenza il sistema stesso. Il sistema dà un imprinting a ogni suo appartenente dato dalla storia stessa del sistema. E di solito è qualcosa che si tramanda di generazione in generazione, soprattutto se è una disfunzione o qualcosa da risolvere. Finché qualcuno non si ferma e cerca di comprendere e di risolvere quella disfunzione, per impedire che si tramandi alle generazioni successive. Come ben potete immaginare le disfunzioni di un sistema familiare possono essere molte e diverse. Ognuno di noi è legato a determinati eventi della famiglia più di altri, che saranno legati ad altri eventi: è come se qualcosa risuonasse di più con il percorso della nostra esistenza, con il nostro scopo. Ad ognuno il suo pezzettino che ha a che fare con la propria responsabilità , cioè la abilità di trovare una risposta , di imparare e crescere grazie a quella parte che tocca così da vicino. Molto spesso ciò che genera sofferenza nelle persone non è il passato con i suoi eventi, ma il fatto che si cerca una risposta e una soluzione da un posto che non è il proprio. Ti faccio un esempio: in una famiglia c’è la tendenza dei piccoli( figli) a prendere il posto dei grandi( genitori), che deriva dal fatto che nel passato un grande è venuto a mancare ( molto spesso morto in guerra) e un figlio ( di solito il maggiore) , si è incaricato di prendere il suo posto, provvedendo a tutta la famiglia. Con il passare degli anni questi può diventare un’abitudine educativa che si tramanda alle generazioni successive, non tenendo presente che la situazione attuale è completamente diversa. A un certo punto qualcuno sentirà così forte quel disagio da non riuscire a vivere serenamente la propria vita e sentirà il bisogno di fermarsi a osservare in modo più approfondito. Ecco le Costellazioni permettono proprio questo : osservare un movimento del sistema in modo da prenderne consapevolezza senza giudicare o provare rabbia con chi ne ha fatto parte. Ognuno cerca di fare del suo meglio con gli strumenti che ha a disposizione, le generazioni attuali hanno sempre più strumenti di quelle precedenti. La soluzione non è nel passato. La soluzione è nel presente. Quindi non si tratta di andare a cambiare le situazioni ma di riprendere semplicemente il proprio giusto posto nel sistema . Questo durante lo svolgimento delle costellazioni è un momento importante perché permette di sentire nel corpo tutti i disagi( sensazioni fisiche ) del fuori posto e come si modificano piano piano nel processo di spostamento al proprio posto. Quindi è proprio un’esperienza pratica fatta nel presente. La costellazione non analizza il passato o le storie e le posizioni di chi è venuto prima di noi, semplicemente le osserva e le rispetta tutte : non si tratta quindi di cercare la storia vera, perchè tutte derivano da un sentire personale specifico che è la somma delle esperienze e quindi sono tutte vere e nello stesso tempo possono essere tutte messe da parte. Ognuno di noi è la propria storia personale e familiare ma nello stesso tempo non lo è! Ognuno di noi è molto di più, e il metodo delle Costellazioni permette di poter accedere a quel molto di più , perché aiuta a liberare la nostra coscienza . Si impara così a trascendere dalle storie, a rimettersi in Amore al proprio posto , a provare gratitudine per le infinite possibilità di crescita che la Vita offre. Ecco nello svolgimento della costellazione possiamo fare questo tipo di esperienza che è profondamente liberatoria e guaritrice.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: