Fattoria Casalbosco: “un brindisi per aiutare l’Ospedale San Jacopo”

Donazioni, offerte, idee: così la Fattoria Casalbosco combatte la crisi sanitaria e va in soccorso dell’ospedale San Jacopo di Pistoia

L’impegno delle persone e delle imprese non sempre si può misurare con il metro arido degli zeri che arricchiscono le donazioni. Nella difficile battaglia contro il contagio da Coronavirus ogni contributo fatto con entusiasmo ha un valore enorme, e in questi giorni le iniziative di cittadini e imprese per soccorrere mostrano un valore umano altissimo.

E noi, a Pistoia siamo davvero fortunati. Le radici della passione per i vigneti della famiglia Becagli hanno dato vita ad una meravigliosa tenuta dove eccellenza e e gusto raffinato dei vini la fanno da padrone: Fattoria Casalbosco. Vini prodotti secondo la grande tradizione enologica toscana da vitigni estremamente pregiati – Cabernet, Merlot, Sangiovese, Chardonnay, Syrah – selezionando le uve migliori e con un processo di lavorazione orchestrato da un enologo d’eccezione.

Storico è il legame della famiglia Becagli con il territorio del Chianti, in cui è immersa Casalbosco. Per i figli, ai quali è affidata oggi la cura della Fattoria, risale fin dalla loro infanzia quando già trascorrevano le loro giornate su quelle splendide colline.

Da sempre attenti al nostro territorio, in questo periodo così difficile per tutti noi, Casalbosco ha voluto dare il suo contributo non solo a parole ma con i fatti. A raccontare il loro progetto è Diego Tanzioli.

“Quest’emergenza sanitaria ci rende inermi. C’è qualcosa più grande di noi che non possiamo controllare e che ha cercato di piegare la nostra bella Italia. La Cantina Casalbosco è la più grande produttrice di vino del Comune di Pistoia e come tale ha sempre cercato di valorizzare il territorio. Ancora più sentita è stata la spinta di aiuto ora che, l’emergenza sanitaria è così alta. “Ma come farlo?” ci siamo chiesti. “Con quello che ci riesce meglio: il VINO!” ci siamo risposti.

Ed ecco che è nata l’idea. Abbiamo deciso di prendere il Carminio, un nostro vino che 50% merlot, 25% Sangiovese, 25% Cabernet, annata 2017 davvero ottima e abbiamo creato un’etichetta particolare con l’arcobaleno e che si chiamerà #andràtuttobene.

Una bottiglia particolare, nata nell’emergenza e per l’emergenza, da stappare quando tutto questo sarà finito. Il costo è di 7,5 €, e il parte del ricavato verrà devoluto all’ospedale di Pistoia per l’acquisto di un macchinario di cui necessitano. Un piccolo prezzo per un grande gesto. Ovviamente tutte le vendite e le entrate saranno rendi contate e verrà pubblicato l’importo che verrà devoluto. Le bottiglie saranno pronte domani e ad oggi abbiamo già 500 prenotazioni circa. Tutto sarà nero su bianco e se con la raccolta fondi non si arriverà alla cifra richiesta per l’acquista del macchinario, sarà Casalbosco stessa a coprire la parte mancante.”

Complimenti Diego, è davvero una bella iniziativa…

“Grazie Sara. Si, lo è. Abbiamo cercato davvero di fare il possibile per dare un contributo e la risposta che abbiamo ricevuto ad oggi, che ancora le etichette non sono pronte (lo saranno domani), è stata sorprendente e ci riempie di orgoglio. Questo ci dimostra che insieme, uniti, ne usciremo vincenti e che i nostri clienti credono in noi”

Anche queste bottiglie possono essere consegnate a domicilio o spedite?

“Certamente. Anzi domani, appena le etichetteremo, te ne verrò a portare una!”

Certo! Noi ti aspettiamo!

Per ordini e prenotazioni contattare 3279056695 oppure scrivere una mail a info@fattoriacasalbosco.it

E allora cos’aspettate? Armiamoci tutti di una bottiglia #andràtuttobene, che stapperemo in contemporanea quando tutto sarà finito!

Sara

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: