Alessandro Capecchi responsabile regionale degli enti locali del partito di Giorgia Meloni

Si è svolta stamattina, presso lo storico bar Valiani, la conferenza stampa indetta da Fratelli d’Italia Pistoia. Alla presenza del sindaco Tomasi, del Responsabile Nazionale Organizzazione On. Giovanni Donzelli, del Segretario regionale Torselli, del segretario comunale Mucci e degli Onorevoli La Pietra e Maurizio Carrara, un emozionato Alessandro Capecchi ha annunciato le proprie dimissioni da Assessore e l’accettazione dell’incarico di responsabile regionale degli enti locali del partito di Giorgia Meloni.

“Sono cresciuto tra le mura di Palazzo degli Anziani. Ero un ragazzo quando entrai per la prima volta nella Sala di Grandonio. Ricordo ancora l’emozione che provai quando, per la prima volta in quel luogo, mi trovai a parlare a nome della nostra comunità, dei nostri bisogni, dei nostri obiettivi. È stato un percorso che mi ha onorato, reso orgoglioso di rappresentare i cittadini pistoiesi e di impegnarmi giorno dopo giorno per per loro cause, prima da consigliere comunale e successivamente da assessore”. 

Capecchi non nega la difficoltà nella scelta di compiere un passo del genere: Una scelta sulla quale ho riflettuto molto e non nego sia stata sofferta – afferma – ma che avvalora il mio impegno politico sul territorio iniziato quasi venticinque anni fa, e mi permette di continuare a servire una comunità di cittadini ancora più ampia. Lascio la mia carica di assessore d’accordo con il sindaco, al quale rimetterò le mie deleghe nelle prossime ore, volendo distinguere i piani del mio ruolo amministrativo e politico, e senza approfittare di possibili rendite di posizione derivanti da un assessorato “pesante”. Se il Partito confermerà la mia candidatura infatti lo farò da uomo libero, potendo contare solo sul consenso che in questi anni mi sono guadagnato ”.

La nuova sfida è quella di partecipare in prima persona alla costruzione di una classe dirigente regionale e, in prospettiva, di mettersi a disposizione per candidarsi al Consiglio Regionale della Toscana nella lista di Fratelli d’Italia.  “Personalmente inizio questo nuovo percorso con grande entusiasmo e con la volontà di misurarmi in sfide dagli orizzonti più ampi, nel rispetto di tutti e forte del consenso che mi è sempre stato riconosciuto anche al di là dei confini comunali quando mi sono candidato nelle elezioni passate. Con il coordinamento regionale di Fratelli d’Italia vogliamo costruire un partito nuovo in Toscana e da oggi anche io darò il mio contributo. Giorgia Meloni e Giovanni Donzelli, insieme al coordinatore regionale Francesco Torselli, mi hanno chiamato ad occuparmi di enti locali su tutto il territorio regionale, un impegno che comporta ulteriore carico di lavoro che avrebbe reso non più possibile il mio ruolo di assessore in comune”.

Capecchi si emoziona ringraziando in primis la propria Famiglia, cui ha sottratto tempo prezioso stretto tra le necessità professionali di avvocato e quelle di assessore, ma un pensiero viene rivolto anche a tutti i protagonisti della macchina comunale, con cui ha collaborato in questi anni:“Un pensiero molto sentito lo vorrei rivolgere ai dipendenti del Comune di Pistoia, con i quali ho condiviso non solo gli ultimi due anni e mezzo da amministratore, ma tutto il mio percorso politico in città: mi avete insegnato dato e insegnato tanto, posso solo ringraziarvi. Oggi il mio pensiero va a quelle persone che non ci sono più, a quelli che sono meritatamente in pensione, a coloro che hanno fatto scelte di vita diverse, ai più che orgogliosamente ogni giorno lavorano al servizio dei cittadini di Pistoia e agli ultimi arrivati. È una ruota che gira ed altri verrano al mio posto, come io avevo preso il posto di qualcun altro. In questo momento sento principalmente il dovere di ringraziarvi, perché se è vero che tutti gli amministratori passano, non tutti gli amministratori dimenticano. Spero di essere stato all’altezza e di averne guadagnato il rispetto.” 

All’orizzonte, dunque, la sfida delle elezioni regionali, che mai come in questo caso sembra davvero non avere un risultato scontato: “Se poi il partito vorrà, mi metto a disposizione per rappresentare una platea di cittadini più grande nel palazzo della Regione Toscana, facendo tesoro in particolare di questi due anni e mezzo di assessorato, fondamentali per la mia crescita. Parte da qui infatti la mia idea di Toscana, dall’esperienza amministrativa e urbanistica e dalla proposta di modificare radicalmente i principi che stanno alla base della Legge Regionale Urbanistica 65/2014. Mi metto a disposizione per rappresentare il partito di Fratelli d’Italia in Consiglio Regionale con l’obiettivo di valorizzare le eccellenze di tutto il territorio provinciale pistoiese: in montagna dobbiamo pensare a un turismo non solo stagionale, ma che favorisca il lavoro di chi ci abita e di chi produce 365 giorni all’anno. Propongo una valorizzazione del comparto vivaistico con un approccio intelligente e rispettoso dell’ambiente, un impegno a favore dell’indotto ferroviario e meccanico che ha come punta di diamante la presenza sul territorio di Hitachi, ma che ha anche importanti spazi di ricerca e innovazione tecnologica. In Valdinievole è determinante il rilancio delle Terme di Montecatini che dovranno generare importante sviluppo dell’’intera economia del territorio e altro tema importante sono le infrastrutture, tallone d’Achille della Toscana che in questa situazione di carenza limitano le attività economiche”. 

Luca Cipriani 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: