Novafeltria. Il Paese omaggia i suoi giocatori: figurine dalla prima squadra al settore giovanile

Come amo sempre ricordare, sono nata e cresciuta a Novafeltria, sulle colline di Rimini. Nonostante fosse un paesino di poco più di 7000 abitanti, non mi è mai stato stretto. Anzi ho sempre pensato che ci sarei rimasta ad abitare, non solo perchè lì ho la mia famiglia che amo profondamente e gli amici più stretti e cari, ma anche perchè ho sempre amato attraversare la piazza e sentirmi chiamare per nome, essere salutata da tutti e respirare quell’atmosfera d’unione.

Certo, inevitabilmente, crescere fuori città comporta una serie di limitazioni, meno servizi, spostamenti in macchina continui. Ma, infondo, come per ogni cosa, esistono vantaggi e svantaggi: non è sempre possibile godersi più paradisi nello stesso tempo.

Ma se c’è una cosa che amo profondamente del mio Paese… sono le persone. Tante vite che si intrecciano, che si aiutano e si sostengono. Tante iniziative, feste popolari, sagre, lì e nei dintorni.

E quando ho saputo che, Il Novafeltria Calcio, ha lanciato il proprio album di figurine in onore di chi, in quella squadra ci ha “sputato sangue”, mi sono quasi commossa.

245 figurine da incollare su un apposito album che ritraggono tutti i calciatori, dalla prima squadra al settore giovanile (squadre Juniores, Allievi, Giovanissimi, Esordienti, Pulcini, Primi Calci e Piccoli Amici), nonché dirigenti e staff tecnico.

Una sezione dell’album è invece dedicata alla storia del Novafeltria e ad alcune curiosità sui personaggi che hanno fatto grande, a modo loro, l’intera squadra. Ogni bustina contiene 5 figurine e costa 0,80 centesimi, l’album sarà venduto al prezzo di 3 euro, e in omaggio ci sarà il calendario.

Il tutto si potrà trovare nelle tre edicole del comune e nel Novapoint di viale Cesare Battisti (civico 26, aperto il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13).

Un’iniziativa questa che fà ancora più grande il mio Paese e che mi riempie d’orgoglio. Bravi ragazzi e grazie Novafeltria per averci fatto crescere così, nella condivisione e nell’amicizia.

Sara

Foto: Altarimini

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: