A Bottegone, scopriamo il Ristorante Pizzeria Motta

A Bottegone, frazione di Pistoia, c’è un posto dove recarsi per una cena informale ma ricercata, dove gustare l’autentica cucina toscana ma con un tocco di originalità: dal 1976 il Ristorante Pizzeria Motta è attivo sul territorio, ma è da circa tre anni che Andrea Nelli e sua moglie Simona Capacci ne hanno preso a cuore le sorti, gestendo lo storico locale. Entrambi arrivati da esperienze completamente diverse, marito e moglie hanno deciso di investire nel locale proponento una “cucina toscana con variazioni”, come ci spiega Andrea.

Abbiamo dunque deciso di provare il menù e di gustare piatti decisamente diversi fra di loro. Oltre ai piatti storici della tradizione, come il peposo o il galletto, il locale propone anche la classica bistecca toscana (1 kg e 200 per due persone) abbianata ad un antipasto misto della casa e a due contorni a scelta. Questo menù è sicuramente uno dei più forti dei locale: il lunedì e il venerdì, infatti, esiste la possibilià della “promo bistecca” a un prezzo decisamente vantaggioso. La carne è tenera, succosa, morbidissima al palato, cotta in modo impeccabile: l’ideale per chi ama i piatti veraci.

  “La carne che utilizziamo è frutto di una ricerca dettagliata e costante. Abbiamo cura della nostra clientela e ricerchiamo per loro sempre il prodotto migliore. La carne è sicuramente un nostro cavallo di battaglia, ma sarebbe un peccato non assaggiare anche tutto il resto. Anche il pesce, è uno dei piatti più richiesti dai nostri clienti”, ci spiegano. E, in effetti, abbiamo avuto modo di constatare quanto siano prelibati anche i piatti di pesce e, cosa da non sottovalutare (perché, diciamocelo, anche l’occhio vuole la sua parte), anche ben presentati.

L’antipasto misto a base di pesce è una delizia che vi consigliamo di provare almeno una volta nella vita. Il pesce utilizzato è stagionale, quindi il piatto varia a seconda del periodo. Ottimo il guazzetto di moscardini e assolutamente inedite le polpettine di astice. Ma l’abbinamento che ci ha sorpresi di più e che ci è stato proposto, è stato il gamberone reale con burrata: “Più che del chilometro zero, la nostra filosofia è quella del chilometro buono”, ci spiega Andrea Nelli. Che cosa si intende in questo caso? Semplice: l’idea di far arrivare prodotti di ottima qualità sulla tavola, a prescindere dalla zona geografica da cui provengono. Ed è per questo che la burrata che troverete, è quella originale campana. Indimenticabile anche il polpo con purè. Raramente, in giro, si riesce a trovare un polpo così morbido e delicato. Ma ciò che dona al Ristorante Motta una marcia in più è il rapporto con il cliente. Ci si sente in famiglia ma con il giusto distacco, tipico di un servizio efficiente e di un padrone di casa rispettoso. Il posto perfetto per passare un paio d’ore in compagnia dei propri affetti.

Per chi avesse esigenza, lo chef propone anche ottime alternative gluten free.

Irene Savasta

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: