Pistoia: a Le Piastre arriva il nido comunale “La città nel bosco”. FOTO

A Le Piastre arriva un nuovo servizio educativo del Comune di Pistoia per i bambini dai 12 ai 36 mesi: il nido comunale “La città nel bosco”, all’interno della scuola dell’infanzia “La Margherita”.

In questo periodo di emergenza Covid-19, non si arresta il lavoro del servizio istruzione che – in attesa di conoscere le disposizioni del Governo sul fronte scolastico, sia per le tempistiche che per le modalità – ha intanto predisposto questa nuova apertura presentandola fin da adesso in vista delle iscrizioni ai nidi. Si tratta di un servizio importante per il territorio collinare e montano che sorge in un contesto immerso nella natura, ma a pochi minuti di auto dalla città.

 

«In questo periodo così difficile e delicato in cui tutto è sospeso, noi – spiega l’assessore all’istruzione e all’edilizia scolastica, Alessandra Frosiniabbiamo continuato a lavorare per garantire ancora più servizi di qualità sul territorio. Il risultato di una parte del lavoro portato avanti in queste ultime settimane, ci ha permesso di predisporre questi nuovi locali ricavati all’interno de La Margherita. Si tratta di un servizio molto importante per le famiglie delle frazioni collinari e montane, che certamente subivano i disagi di questa mancanza. Allo stesso tempo, si tratta di un’occasione importante anche per chi vive in città ma vuole iscrivere il proprio figlio ad un nido con questa forte componente legata al contesto naturale in cui è inserito».

 

La scuola dell’infanzia e il nido, ovvero lo spazio 1-6, sono infatti immersi nel verde e questa peculiarità consente ai bambini uscite esplorative nell’ampio giardino e nel territorio montano a stretto contatto con la natura. Il giardino e il bosco circostante permettono ai bambini di cogliere pienamente il messaggio di una natura ricca e articolata, da rispettare e tutelare. Il nido sarà aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle 15.30, con la possibilità, per i bambini che non restano a dormire, di uscita dopo pranzo.

 

La scuola è disposta su due piani e offre ambienti ampi dove approfondire diverse attività didattiche: è presente, infatti, il laboratorio sulla natura dove poter espandere le conoscenze e creare una sorta di continuità tra il fuori e il dentro. Al piano terra è in fase di ristrutturazione una “stanza gioco” molto ampia con caratteristiche polifunzionali per ospitare i bambini più piccoli (dai 12 ai 36 mesi) in attività di gioco e di riposo. In questa prospettiva di sperimentazione è possibile valorizzare la continuità tra le differenti proposte educative rivolte sia ai bambini di età compresa tra i 12 e i 36 mesi, che ai bambini più grandi per un percorso 1- 6 anni. Gli spazi condivisi rappresentano occasione di conoscenza e di scambio “verticale” per bambini di età diversa, che vanno a costruire un gruppo di apprendimento più ricco e più vario.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: