Covid-19: attivato dal Comune un conto corrente per la solidarietà alimentare

Come previsto dall’ordinanza 658/2020 del Capo del Dipartimento della Protezione Civile, il Comune di Pistoia ha attivato un conto corrente ”di solidarietà” nel quale far confluire donazioni utili a incrementare le azioni di solidarietà alimentare e sostenere l’acquisto di beni di prima necessità. Sono molti, infatti, i cittadini e le aziende del territorio che hanno richiesto di poter dare il proprio contributo per sostenere le famiglie residenti a Pistoia che, a causa dell’attuale crisi sanitaria per il Covid-19, hanno visto peggiorare la propria condizione economica. L’Amministrazione comunale farà, quindi, da tramite e da garante affinché i fondi siano destinati a chi necessita effettivamente di un sostegno per fare la spesa di beni alimentari e di prima necessità.

“I Comuni possono destinare alle misure urgenti di solidarietà alimentare eventuali donazioni. A tale fine è autorizzata l’apertura di appositi conti correnti bancari onde fare confluire le donazioni”. Così riporta l’ordinanza emanata dalla Protezione Civile che ha permesso l’attivazione della raccolta fondi che servirà a raccogliere i contributi della popolazione locale per i propri concittadini attualmente in difficoltà. Il progetto Contribui-amo. Pistoia, un unico grande cuore è nato, quindi, dalla solidarietà e dalla voglia di tanti pistoiesi di sostenere la propria comunità in un momento di difficoltà, dalla voglia di stringersi e di aiutarsi per uscire prima possibile dallo stato emergenziale.
La campagna di raccolta fondi durerà fino al termine dell’emergenza che ne ha determinato la nascita. Tutti i dettagli sono reperibili sul sito Internet del Comune (www.comune.pistoia.it).

Precisati nell’ordinanza del Dipartimento della Protezione Civile, anche i destinatari dei fondi che saranno raccolti: “l’ufficio dei servizi sociali di ciascun Comune individua la platea dei beneficiari e il relativo contributo tra i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e tra quelli in stato di bisogno, per soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali con priorità per quelli non assegnatari di sostegno pubblico”.
I contributi raccolti saranno, quindi, destinati all’adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare a favore dei nuclei familiari più esposti agli effetti economici causati dall’emergenza Covid-19.

Il codice Iban attivato appositamente per le donazioni è IT17 D030 6913 8301 0000 0300 047 e si appoggia alla Banca Intesa San Paolo. Chi lo desidera può effettuare una donazione a favore del Comune di Pistoia con la causale ‘emergenza Coronavirus’. Per chi opera dall’estero, il codice Bic è: BCITITMM.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: