L’ultima parola

Siamo lieti di ospitare oggi un componimento del poeta, narratore e saggista Luca Farruggio

 

 

Siamo giunti all’ultima parola,

a quella parola che suona

di abbracci spezzati…

come la fine, come il giorno

tremendo della resurrezione dei morti.

Ma questa parola ci sfugge, e

ci spiamo tra frasi

ed immagini.

Vorrei dire basta,

ma poi ancora altro…

l’ultima parola,

nonostante il tormento,

non spetta a noi.

Ma calerà il sipario

sulle nostre vite,

come l’imbrunire

inghiotte  le luci

del giorno.

E allora avrò il rimpianto

di non aver potato

i rami del nulla,

perché ancora una volta

ci guarderemo

cercando…

l’ultima parola.

 

Luca Farruggio

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: